LA CRISTALLOTERAPIA O LITOTERAPIA

Curare con le pietre e i cristalli è una vera e propria arte.

Fin dai tempi più antichi, come d’altronde anche con la medicina cinese tradizionale, si utilizzavano strumenti e intuizioni per aiutare le persona a sentirsi meglio.

Spesso si aguzzava l’intuito perchè si possedevano molto meno conoscenze scientifiche di quanto ne abbiamo al giorno d’oggi.

Ci si affidava perciò a se stessi e all’intelligenza del proprio corpo.

Come dico spesso, ci si ascoltava con più attenzione e si era connessi con le energie superiori per molto più tempo di quanto non lo si faccia ora.

Tutto accade per un motivo, quindi anche questi passaggi fanno parte dell’evoluzione dell’epoca umana

Riprendiamo il discorso di come funziona e cosa è la cristalloterapia:

La cristalloterapia o litoterapia è uno degli strumenti che utilizzo, a seconda delle esigenze e dei casi, per sostenere e aiutare le persone nei percorsi di consapevolezza del Sè

Utilizza le energie intrinseche della pietra per entrare in risonanza con le energie della persona.

per testare le pietre e i cristalli, esattamente come i fiori, utilizzo le informazioni che emergono nel colloquio conoscitivo e suggerisco alla persona la pietra più idonea anche in base ai colori corrispondenti al chakra in questione.

Quando la persona Viene presso lo studio, gli chiedo di portarmi il cristallo così da poterlo testare direttamente con il test kinesiologico (muscolo-nervoso)

Specifico che in questo tipo di pratiche si utilizzano le nozioni conosciute ma anche l’intuito e l’esperienza.

Di manuali ce ne sono molti ma ritengo che l’esperienza del momento e ciò che trasmette la persona, siano gli strumenti necessari per una trasformazione interiore.

…la terapia con i cristalli…

La cristalloterapia o litoterapia viene utilizzata principalmente secondo 2 tipi di terapie:

  • terapia intuitiva
  • terapia analitica

è da dire che il loro effetto varia molto da organo a organo anche in base alla loro origine:

  • cristalli primari
  • secondari
  • terziari

questo a seconda dello strato della terra da cui provengono e dalla modalità di formazione.

Infine ma non per importanza è da dire che le pietre possono essere portate in tasca, al collo, sul polso o posizionate nei luoghi di lavoro o in casa a seconda della grandezza della pietra, della tipologia e dell’esigenza del momento.

…il piano energetico…

Come specifico sempre, anche nelle altre pagine del blog, effettuo trattamenti e tecniche di supporto, solo dopo un colloquio conoscitivo

Questo mi consente di effettuare un piano energetico per il paziente.

Piano energetico che potrò modificare nel tempo a seconda delle esigenze e dello stato di salute della persona. 

Propongo un piano di ri-equilibrio energetico che prevede la conclusione del percorso assieme rendendo la persona autonoma nel sapersi prendere cura di sè.

Magari avrà bisogno, ogni tanto, di qualche incontro di ‘mantenimento‘ ma nulla di più.

Tra me e le persone che vengono presso il mio studio stabilisco fin da subito un patto di responsabilità e presa di coscienza di sè.

l’obiettivo ultimo è far si che la persona si voglia sempre più bene a tal punto da saper prendere totale coscienza del proprio Sè sotto ogni punto di vista: emotivo, fisico, mentale e animico.

Sara D’agostini

Dott.ssa in biologia specializzata in ecologia – Consulente, Naturopata, Floriterapeuta (fiori di Bach), Riflessologa plantare (integrata), Cristalloterapeuta, Pranoterapeuta e Terapeuta Spirituale


twitter: @medicinacineseS

 © RIPRODUZIONE RISERVATA- © TUTTI I DIRITTI RISERVATI
note legali – consultare le note legali e informative, presso questa sezione

Salve, posso esserle di aiuto?