La calcite gialla rientra tra le pietre o cristalli utilizzate nella cristallo-terapia per l’armonizzazione degli stati energetici dell’individuo.

Le pietre hanno molte caratteristiche che le distinguono l’una dall’altra tra tutti c’è ne sono 2:

  • il colore
  • la forma

Il colore giallo e quindi anche la calcite gialla è una pietra che vibra in sintonia con le energie del 3° chakra, trovate nel link che ho inserito qui i dettagli di cosa sono i chakra e di come ri-armonizzarli.

Tengo sempre a precisare che queste tecniche di ri-armonizzazione energetica sono molto utili ma vanno affiancate sempre a un percorso di consapevolezza animica. Per i dettagli vi rimando a questo link dove spiego cosa significa prendersi cura di Se e ri-conoscersi come Anima.

L’utilizzo delle pietre è molto diversificato:

Si possono utilizzare:

  • per lo stato momentaneo della persona (personalità)
  • con la precisa consapevolezza di sostenere l’evoluzione animica della persona
  • la pietra personale di nascita (quella più affine a tutto il per-corso evolutivo dell’anima, dall’inizio alla fine della sua in-carnazione)

Due concetti ben differenti su cui portare la giusta attenzione nel momento in cui con il cristallo-terapeuta si decide di portare aventi un percorso di consapevolezza e ri-armonizzazione energetica.

Quali sono le funzioni animiche della calcite gialla?

La calcite in generale, a seconda dei colori, (come prima ricordato) ha molteplici funzioni. Agisce soprattutto sul piano mentale e quella giallo e arancio sono di grande aiuto quando le tensioni bloccano il corpo emotivo, creativo e vitale.

Favorisce una visione più razionale, obiettiva e chiara di sé e degli altri. Amplifica la capacità di superare le reazioni e le emozioni del momento, per approcciare alla propria saggezza interiore

Di conseguenza amplifica la gestione delle re-azioni istintive per indirizzarle verso azioni animiche quindi più consapevoli e eque.

La calcite gialla e il suo fiore di bach

Come sapete nelle mie consulenze utilizzo sia i cristalli che i fiori di bach ad approccio animico.

Cristalli e fiori di bach sono a stretto contatto tra loro e infatti li utilizzo in modo sinergico.

La calcite gialla si può associare a un tipo clematis ovvero un sognatore ad occhi aperti. Il fiore aiuta a mettere i piedi per terra

L’associazione fiore/cristallo non è quasi mai cosi netta ma utilizzarli assieme può amplificare l’efficienza del trattamento.

Benefici per il corpo

La calcite gialla è molto utile per attenuare e armonizzare le energie in eccesso in casi di allergie alimentari di lieve entità.

Agendo sul plesso solare entra in contatto con tutti gli organi principali di elaborazione ed assimilazione, quali: stomaco e intestino.

Per le Sue proprietà minerali (carbonato di calcio) si utilizza anche per una sana e armonizzata crescita ossea.

Come si utilizza?

Il tipo di approccio animico che utilizzo nelle consulenze prevede la collocazione della calcite gialla all’interno del campo aurico, sul chakra corrispondente e a contatto con la pelle.

Successivamente effettuerò una serie di pratiche energetiche di sostegno al trattamento.

In autonomia, la si può collocare sul 3° chakra o ‘passarla’ nel campo aurico per qualche minuto, centrati e in meditazione. D’altronde è proprio la pietra che aiuta a meditare senza prendere decisioni avventate!

Puoi cliccare qui per acquistare il mio libro: Sei il mago della tua vita”

Un abbraccio di luce

Sara D’agostini

Dott.ssa in ecologia – praticante di Alchimia Trasformativa, scrittrice, Naturopata, Floriterapeuta (fiori di Bach), Cristalloterapeuta, Autodidatta, Pranic Healer e Operatore olistico/ Spirituale

Ciampino -Roma


twitter: @medicinacineseS

Non bisogna cercare di guarire il corpo senza guarire l’anima

 © RIPRODUZIONE RISERVATA- © TUTTI I DIRITTI RISERVATI
note legali – consultare le note legali e informative, presso questa sezione