“Se sei malato, prima scopri cosa hai fatto per diventarlo” Ippocrate

Autoguarigione è una terminologia molto utilizzata e inflazionata per esprimere la capacità del corpo fisico di guarire da se.

Indico di seguito la descrizione esatta del termine autoguarigione, estratta dal vocabolario:

sostantivo femminile

  • Il debellamento della malattia provocato dalle capacità reattive dell’organismo.

entriamo nel dettaglio…La malattia è l’espressione ultima di un disagio emotivo e mentale che non è stato ascoltato e accolto.

Il corpo fisico ha la capacità di manifestare un disturbo attraverso sintomatologie che emergono immediatamente all’attenzione dell’essere umano.

potrei elencarne molti altri. sono segnali che il corpo invia per comunicarvi il disagio e farsi ascoltare

Ci prestate attenzione? Ascoltate il vostro corpo cosa vi comunica, giorno dopo giorno?

Questo articolo potrebbe terminare qui, perché l’ascolto di Se, l’osservazione e la presenza è l’inizio e la fine di tutto per sciogliere eventuali ‘nodi’ o ‘blocchi’ presenti dentro di voi.

I blocchi energetici interiori si manifesteranno esternamente se non ponete rimedio a sciogliere la sofferenza che portano.

La sofferenza è un occasione di crescita, non mi stancherò mai a dirlo.

Vi linko di seguito il tipo di lavoro spirituale che propongo, IL LAVORO SU DI SE’, applicato alle terapie alternative

L’autoguarigione e la medicina alternativa

Secondo i principi della medicina alternativa in cui confluiscono diverse tipologie di approccio olistico, tra cui la medicina cinese, riassumo in punti come mi approccio a stimolare il sistema di autoguarigione:

  • Supporto personalizzato volto a sviluppare il potenziale
  • Programma di cibo e attività fisica
  • Promuovere l’AUTOGUARIGIONE
  • Prevenire l’insorgere di malattie
  • affrontare disturbi di carattere psico-emotivo con la floriterapia (fiori di bach)page21image46008768page21image39425104

la riflessologia plantare e l’autoguarigione

Tra le terapie energetiche-vibrazionali vi è la riflessologia plantare integrata

Come ogni altra metodica naturale, la riflessologia è volta a stimolare l’energia naturale del corpo all’autoconservazione e all’autoguarigione.

Dunque il riflessologo non cura malattie ma attraverso la stimolazione dei punti riflessi porta una preziosa “informazione” che il corpo userà secondo le sue leggi; in questo senso non si può mai sbagliare né nuocere

Agire sulle cause dei disturbi consente al terapeuta di ‘rimuovere’ quegli ostacoli che non permettono all’ernegia di fluire liberamente attraverso i meridiani.

Una della cause più comuni è accumulare tossine nella matrice extracellulare che con il tempo, se non ‘ripulite’,creano un accumulo che può portare a un blocco energetico.

L’azione iniziale è quella di detossificare il corpo, al mente e le ripulire le emozioni in modo da ricostituire il terreno appropriato per il benessere della persona.

La detossificazione può avvenire con diversi strumenti: fiori di bach, fitoterapia, riflessologia plantare, pranic healing e gemmoterapia.

Nell’iniziare assieme un percorso di ‘pulizia’ e consapevolezza di Se, si terrà conto dello stato di salute generale degli umori: linfa, sangue e plasma che trasportano nutrienti ed energia

un po di storia….

La riflessologia plantare integrata esiste da più di 5000 anni, eppure è emersa nella società attuale da poco più di un secolo, la medicina cinese tradizionale da millenni

Gli Egizi adottavano terapie energetiche per ritrovare il proprio centro, vediamo come:

Non era mai il corpo che veniva consultato per primo, bensì l’anima; e questo cambiava tutto. Nelle Fratellanze egizia e essena, non si usava analizzare immediatamente “con la lente” un sintomo; si cercava invece di volgersi verso l’universo delle Cause, molto spesso muto.

si riteneva che il radicarsi di uno stato conflittuale diventasse quasi necessariamente il germe di un futuro disturbo di salute, il che ci conduce ovviamente alla nozione moderna di “malattia psicosomatica”.

Il loro motto: «Alimenta la collera e berrai collera, genera amore e sarai nutrito dall’amore

l’alimentazione consapevole

Come accennavo poco fa, un corretto bilancio energetico prevede una detossificazione a cui far seguire un alimentazione consapevole che sia in accordo con i 3 corpi della persona: emotivo, fisico e mentale.

Come ricordo sempre la persona deve imparare ad amarsi per poi dedicarsi con Amore a se stessa e ad un alimentazione adeguata e bilanciata. Lascio alcuni suggerimenti alimentari su un altro mio articolo

L’alimentazione assieme a un corretto respiro, hanno un enorme potere sullo stato di salute generale dell’individuo

Poniamoci delle domande

Nel porci in ascolto del corpo dovete mettervi in risonanza con il messaggio che vi vuole comunicare e porre al vostro inconscio domande quali:

  • Cosa mi stanno comunicando i sintomi?
  • Quale aspetto di me ho trascurato o non ho voluto vedere
  • C’è una parte di me che rifiuto?

Lasciate affiorare gli aspetti più profondi di voi. Concedetevelo!!

Sara D’agostini

Dott.ssa in biologia specializzata in ecologia – Consulente, Naturopata, Floriterapeuta (fiori di Bach), Riflessologa plantare (integrata) e Terapeuta Spirituale


twitter: @medicinacineseS

 © RIPRODUZIONE RISERVATA- © TUTTI I DIRITTI RISERVATI
note legali – consultare le note legali e informative, presso questa sezione