L’ansia é uno stato di malessere del piano psico- emotivo, come tale si manifesta pervadendo l’essere. Quando l’emozione prende il sopravvento la coscienza fatica a rimanere centrata

Distinguiamo e approfondiamo i 2 livelli principali indicati nel titolo:

  • ANSIA: stato di tensione psicologica e fisica che implica un’attivazione generalizzata di tutte le risorse dell’individuo, consentendo così l’attuazione di iniziative e comportamenti utili all’adattamento
  • ATTACCHI DI PANICO: episodi di improvvisa ed intensa paura o di una rapida escalation dell’ansia normalmente presente.

…alcuni dei sintomi tipici…

  • tachicardia
  • sudorazione delle mani e dei piedi
  • sensazione di stare per morire
  • paura generalizzata e bloccante
  • respiro affannato
  • vista offuscata
  • perdita della cognizione e del tempo

L’ansia, portata all’ennesima potenza e se non adeguatamente trasformata, può sfociare in attacchi di panico che sono l’apice dello stato psico-emotivo vissuto.

In genere questi 2 eventi si manifestano a seguito di eventi fortemente stressori e possono essere campanelli di allarme che non stai rispettando te stesso.

RISPETTA SEMPRE TE STESSO!

Non è mio interesse fornirvi i soliti punti di vista, bensì fornirvene di differenti e perchè no, innovativi!

Chiriamo subito dei punti fermi:

  • se non ci amiamo, non possiamo amare
  • se non ci amiamo non accetteremo o capiremo mai cosa ci fa stare davvero bene e cosa no. Saranno scelte dettate da schemi assorbiti in infanzia, non da scelte consapevoli e adulte
  • spesso il bene dell’anima non coincide con quello della personalità (magari farò un articolo dettagliato su questo, per approfondire l’argomento)
  • ansia e panico sono manifestazioni del corpo emotivo, fisico e mentale che ci parlano. Le ascoltiamo?

Ogni essere umano merita di vivere sereno, felice, nell’abbondanza e in pace con se stesso. Ma come poterlo fare gli va insegnato, se non è stato mai fatto

vediamo nel dettaglio come poter affrontare questi stati di malessere

..i fiori di bach vengono in aiuto..


Con l’approccio della medicina tradizionale cinese questo è possibile… Si può scegliere di affrontarlo con i fiori di Bach, che trasformano il piano vibrazionale dell’individuo….

vediamo di seguito i fiori di bach che suggerisco per gli stati d’ansia acuti (sottolineo che è necessario sempre affidarsi a un terapeuta esperto che possa consigliare al meglio, caso per caso):

  • Sweet Chestnut
  • Rescue Remedy

…la riflessologia plantare integrata…

Con la riflessologia plantare integrata invece, possiamo agire su un piano più fisico con il punto riflesso corrispondente, che lavora sui muscoli di spalle, collo e schiena per facilitare il rilassamento (tra questi muscoli vi è il trapezio)

Successivamente si può agire sul punto riflesso dell’ipofisi, che attraverso gli ormoni endocrini secreti, regola il tono dell’umore.

Plesso solare e diaframma saranno i punti energetici cardine per agire immediatamente sull’ansia e riportare lo stato emotivo a una situazione di calma

attraverso la medicina cinese quindi, è possibile agire su diversi piani e quello animico è da considerare al pari degli altri.

Per trattare uno stadio d’ansia che può sfociare fino all’attacco di panico è necessario conoscersi, mettersi in ascolto di sé ed essere disposti a mettersi in discussione.

Nel mio studio effettuo dei veri e propri percorsi di evoluzione sui diversi livelli di coscienza e infatti gli approcci precedentemente illustrati sono integrativi.

Non ci si può prendere cura del corpo tralasciando l’anima e gli aspetti emotivi connessi, così come è necessario andare ad approfondire le cause che sono dietro all’ansia e al panico.

…le domande da porsi…

  • Cosa non stai amando di te stesso/a?
  • A cosa o a chi ,la tua mente sta ponendo resistenza?
  • Cosa non stai rispettando di te stessa che non vuoi vedere?
  • forse la tua anima ti sta chiedendo qualcosa che tu non vuoi ascoltare? o hai paura di farlo?

la domanda è una tecnica di ascolto che ci pone sempre nella giusta dimensione di apertura all’universo.

Strumenti quali i fiori di Bach e la riflessologia plantare serviranno da supporto e aiuto.

…ansia e chakra…

Andrò anche a ripulire i chakra...a seconda della problematica che emergono

con l’ansia e gli attacchi di panico la persona utilizza principalmente i chakra ‘bassi’ che sanno iper- attivati e invece quelli ‘alti’ vengono in qualche modo trascurati.

il ri-equilibrio energetico aiuta la persona a ri-trovare pace e serenità.

a proposito di ciò, avrò la possibilità di agire sul plesso solare sia al livello fisico che energetico e di applicare delle tecniche di distensione dell’ansia che agiranno direttamente sulla zona del cuore e del costato.

Infine andrò ad agire sulla tiroide e paratiroide, dal momento che molti sbalzi d’umore si manifestano anche per delle variazioni di questa altra importante ghiandola.

Ricordo che tutte le ghiandole endocrine sono regolate dalla ghiandola madre, ovvero L’IPOFISI. Regolare e mantenere in buona salute questa ghiandola significa, a cascata, agire alla regolazione anche delle altre

…i cristalli sono amici…

RODONITE

Vi elenco di seguito le pietre che vi suggerisco per risvegliare le energie sopite che danno all’uomo la sensazione di non valere abbastanza e quindi si butta giù:

  • Per il panico la RODONITE
  • per la CALMA la TORMALINA NERA

L’uso viene stabilito con il terapeuta a seconda delle esigenze e del momento.

In genere si indossano sul plesso solare

Sara D’agostini

Dott.ssa in ecologia – praticante di Alchimia Trasformativa, scrittrice, Naturopata, Floriterapeuta (fiori di Bach), Cristalloterapeuta, Riflessologa plantare (integrata), Autodidatta, Pranic Healer e Operatore olistico/ Spirituale


twitter: @medicinacineseS

 © RIPRODUZIONE RISERVATA- © TUTTI I DIRITTI RISERVATI
note legali – consultare le note legali e informative, presso questa sezione